I 5 migliori bestseller di Jean-Jacques Rousseau

La Rivista dei Libri ha elaborato per voi la classifica aggiornata dei migliori libri di Jean-Jacques Rousseau di sempre.

Questa classifica si basa sui testi di Jean-Jacques Rousseau più venduti su Amazon nell’ ultima settimana.

🏆Migliori libri di libri di Jean-Jacques Rousseau: ecco la classifica dei più venduti

Emilio

Emilio
23 Recensioni

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

Il contratto sociale

Il contratto sociale
100 Recensioni

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

Émilie o dell'educazione

Émilie o dell'educazione
22 Recensioni

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

Emilio

Emilio
64 Recensioni

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

Jean-Jacques Rousseau : A Discourse Upon the Origin and the Foundation of the Inequality Among Mankind (illustrated) (English Edition)

Jean-Jacques Rousseau : A Discourse Upon the Origin and the Foundation of the Inequality Among Mankind (illustrated) (English Edition)
5 Recensioni

  • Jean-Jacques Rousseau (Author)

🏷️💲Libri di Jean-Jacques Rousseau in promozione

Libri di Jean-Jacques Rousseau in offerta:

Emilio

Emilio
64 Recensioni

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

Emilio

Emilio
23 Recensioni

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

Émilie o dell'educazione

Émilie o dell'educazione
22 Recensioni

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

🥇Il miglior libro di Jean-Jacques Rousseau: la nostra scelta

Selezionare il Miglior libro di Jean-Jacques Rousseau può essere un po‘ più difficile di quanto apparia. Ciò nonostante, in base alle opinioni dei lettori abbiamo scelto quello che secondo la nostra opinione Emilio al prezzo di 12,35 EUR è il migliore libro di Jean-Jacques Rousseau disponibile in vendita:

Votazione finale: 4.6

Offerta 5%Il migliore
Emilio
23 Recensioni

Emilio

  • Rousseau, Jean-Jacques (Author)

Speriamo che la nostra classifica vi sia risultata utile. Se è cosi aiutaci condividendo questo articolo sui social.

Scopri i migliori testi grazie alle classifiche de “La Rivista dei Libri”.

Approfondimento su Jean-Jacques Rousseau

Jean-Jacques Rousseau ([rusˈso]; in francese [ʒɑ̃’ʒak ʁu’so]; Ginevra, 28 giugno 1712 – Ermenonville, 2 luglio 1778) è stato un filosofo, scrittore, pedagogista e musicista svizzero.

Nato da un’umile famiglia calvinista di origine francese, ebbe una giovinezza difficile ed errabonda durante la quale si convertì al cattolicesimo (per poi tornare al calvinismo e approdare infine al deismo), visse e studiò a Torino e svolse diverse professioni, tra cui quella della copia di testi musicali e quella di istitutore. Trascorse alcuni anni di tranquillità presso la nobildonna Françoise-Louise de Warens; quindi, dopo alcuni vagabondaggi tra la Francia e la Svizzera, si trasferì a Parigi, dove conobbe e collaborò con gli enciclopedisti. Nello stesso periodo iniziò la sua relazione con Marie-Thérèse Levasseur, da cui avrebbe avuto cinque figli. Il suo primo testo filosofico importante, il Discorso sulle scienze e le arti, vinse il premio dell’Accademia di Digione nel 1750 e segnò l’inizio della sua fortuna.

Dal primo Discours emergevano già i tratti salienti della filosofia rousseauiana: un’aspra critica della civiltà come causa di tutti i mali e le infelicità della vita dell’uomo, con il corrispondente elogio della natura come depositaria di tutte le qualità positive e buone. Questi temi sarebbero stati ulteriormente sviluppati dal Discorso sull’origine e i fondamenti della diseguaglianza tra gli uomini del 1754: da questo secondo Discours emergeva la concezione di Rousseau dell’uomo e dello stato di natura, la sua idea sull’origine del linguaggio, della proprietà, della società e dello Stato. Un altro testo, il Contratto sociale del 1762, conteneva la proposta politica di Rousseau per la rifondazione della società sulla base di un patto equo – costitutivo del popolo come corpo sovrano, solo detentore del potere legislativo e suddito di sé stesso. Questi e altri suoi scritti (soprattutto l’Emilio, sulla pedagogia) vennero condannati e contribuirono a isolare Rousseau rispetto all’ambiente culturale del suo tempo. Le sue relazioni con tutti gli intellettuali illuministi suoi contemporanei, oltre che con le istituzioni della Repubblica di Ginevra, finirono per deteriorarsi a causa di incomprensioni, sospetti e litigi, e Rousseau morì in isolamento quasi completo.

Considerato per alcuni versi un illuminista, e tuttavia in radicale controtendenza rispetto alla corrente di pensiero dominante nel suo secolo, Rousseau ebbe influenze importanti nel determinare certi aspetti dell’ideologia egualitaria e anti-assolutistica che fu alla base della Rivoluzione francese del 1789; anticipò inoltre molti degli elementi che, tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo, avrebbero caratterizzato il Romanticismo, e segnò profondamente tutta la riflessione politica, sociologica, morale, psicologica e pedagogica successiva. Alcuni elementi della sua visione etica saranno ripresi in particolare da Immanuel Kant. Le idee di Rousseau ebbero una risonanza europea e mondiale, tale da ispirare le future costituzioni degli Stati Uniti e della Rivoluzione francese.

Rousseau fu anche un compositore, e la sua opera più nota è L’indovino del villaggio.

 

Leggi anche

Ultimo aggiornamento 2021-09-13 at 04:42 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API