I più famosi bestseller di Marchese de Sade

La Rivista dei Libri ha preparato per voi la selezione dei più venduti libri di Marchese de Sade di sempre.

Questa selezione si basa sui libri di Marchese de Sade più venduti sul mercato nell’ ultima settimana.

🏆Migliori libri di libri di Marchese de Sade: classifica

Dialogo tra un prete e un moribondo

Dialogo tra un prete e un moribondo
6 Recensioni

  • Sade, Donatien Alphonse François de (Author)

Le centoventi giornate di Sodoma

Le centoventi giornate di Sodoma
39 Recensioni

  • Sade, François de (Author)

La filosofia nel boudoir ovvero i precettori immorali. Dialoghi per l'educazione delle fanciulle

La filosofia nel boudoir ovvero i precettori immorali. Dialoghi per l'educazione delle fanciulle
29 Recensioni

  • Sade, François de (Author)

Le 120 giornate di Sodoma. Ediz. integrale

Le 120 giornate di Sodoma. Ediz. integrale
43 Recensioni

  • Sade, François de (Author)

Justine ovvero le disgrazie della virtù. Ediz. integrale

Justine ovvero le disgrazie della virtù. Ediz. integrale
24 Recensioni

  • Sade, François de (Author)

🏷️💲Libri di Marchese de Sade in sconto

Testi di Marchese de Sade in promozione:

Le 120 giornate di Sodoma. Ediz. integrale

Le 120 giornate di Sodoma. Ediz. integrale
43 Recensioni

  • Sade, François de (Author)

Justine ovvero le disgrazie della virtù. Ediz. integrale

Justine ovvero le disgrazie della virtù. Ediz. integrale
24 Recensioni

  • Sade, François de (Author)

Dialogo tra un prete e un moribondo

Dialogo tra un prete e un moribondo
6 Recensioni

  • Sade, Donatien Alphonse François de (Author)

🥇Il miglior libro di Marchese de Sade

Scegliere il Miglior libro di Marchese de Sade potrebbe essere più complesso di quanto si creda. Ciò nonostante, in base alle opinioni dei lettori abbiamo scelto quello che secondo la nostra opinione Le 120 giornate di Sodoma. al prezzo di 4,65 EUR è il migliore libro di Marchese de Sade presente in vendita:

Votazione finale: 3.7

Offerta 5%Il migliore
Le 120 giornate di Sodoma. Ediz. integrale
43 Recensioni

Le 120 giornate di Sodoma. Ediz. integrale

  • Sade, François de (Author)

Ci auguriamo che la nostra classifica vi sia risultata utile. Se vi è piaciuta aiutaci condividendo questo post sui social.

Scopri i migliori libri grazie alle classifiche de “La Rivista dei Libri”.

Per approfondire Marchese de Sade

Donatien-Alphonse-François de Sade, signore di Saumane, di La Coste e di Mazan, marchese e conte de Sade – pronuncia francese [dɔna’sjɛ̃ al’fɔ̃s frɑ̃’swa də sad] – conosciuto comunemente come Marchese de Sade ma anche come D.A.F. de Sade e soprannominato Divin marchese (Parigi, 2 giugno 1740 – Charenton-Saint-Maurice, 2 dicembre 1814), è stato uno scrittore, filosofo, poeta, drammaturgo, saggista, aristocratico, criminale e politico rivoluzionario francese, delegato della Convenzione nazionale e noto per le numerose opere letterarie a tema libertino e gotico-horror, incentrate su una commistione di violenza e sessualità spesso deviata e con esiti spesso grotteschi e surreali.

Il suo nome è all’origine del termine sadismo, cioè il piacere di causare dolore e sofferenza, atteggiamento che emerge dai suoi romanzi, incentrati sulla descrizione di comportamenti sessuali trasgressivi e perversi, quelli che saranno chiamati appunto “sadici”, oltre che su scene di esplicita violenza e sui temi filosofici della ricerca del piacere, consistente nel soddisfare gli istinti naturali (in Sade spesso derivanti dall’esercitare la crudeltà a fini sessuali), dell’ateismo e del rifiuto verso ogni forma di autorità costituita. Assieme a Leopold von Sacher-Masoch (da cui masochismo), il nome di Sade ha dato origine alla parola sadomasochismo, associata spesso ai suoi romanzi. L’opera, la poetica e il pensiero del marchese de Sade lo hanno fatto considerare un esponente dell’ala estremista del libertinismo, nonché dell’Illuminismo più radicale, ateo, materialista e anticlericale.

Appartenente a una famiglia di antica nobiltà, a partire dal 1800 e fino alla morte quattordici anni dopo, rinunciò a ogni titolo nobiliare e si firmò semplicemente «D.-A.-F. Sade». Per il periodo rivoluzionario utilizzò anche lo pseudonimo Louis Sade. Fu autore di tutta una serie di classici della letteratura erotica, drammi teatrali, testi vari e saggi filosofici, molti dei quali scritti mentre si trovava in prigione.

Sade passò molti anni in manicomio verso la fine della vita, forse affetto oltre che da sadismo da una sorta di quello che poi si chiamerà disturbo borderline e comportamenti sporadicamente antisociali.

Durante la sua vita venne accusato (con l’assenso della sua famiglia, specie della suocera) di vari reati, come pratiche di violenza sessuale, di sodomia, di tentativi di avvelenamento e condotta immorale (legati alle vicende dette “affare di Arcueil” o caso di Rose Keller, e “affare di Marsiglia”), ma venne riconosciuto, dopo essere stato condannato a morte in contumacia in primo grado, colpevole solo di “libertinaggio” (cioè condotta sessuale illegale e sconveniente) e produzione di materiale pornografico. Fu perseguito prima dal regime monarchico, poi, in quanto nobile, dalla Rivoluzione francese (alla quale aveva aderito) e infine anche dal governo napoleonico in quanto inviso come autore dal Bonaparte in persona.

Passò molti anni della sua vita, come detto, a causa di una lettre de cachet ottenuta dalla suocera da parte del re Luigi XVI, e di varie disposizioni successive, prima in carcere – tra cui alla Bastiglia per qualche anno – e poi all'”albergo dei pazzi” di Charenton, dove scrisse molte delle sue opere più celebri. Per molto tempo ritenuto un autore immorale o di scarso valore, è stato rivalutato e riscoperto nel XX secolo a opera del surrealismo, della psicoanalisi e dell’esistenzialismo.

 

Altri autori

Ultimo aggiornamento 2021-04-09 at 16:32 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API