I 5 migliori bestseller di Confucio

La Rivista dei Libri ha predisposto la classifica dei migliori libri di Confucio di sempre.

Questa classifica si basa sui libri di Confucio più acquistati su Amazon nell’ ultima settimana.

🏆Migliori libri di libri di Confucio: ecco la classifica dei bestseller

Confucio. Maestro di vita

Confucio. Maestro di vita
1 Recensioni

Il confucianesimo: I fondamenti e i testi

Il confucianesimo: I fondamenti e i testi
19 Recensioni

  • Scarpari, Maurizio (Author)

I quattro maestri

I quattro maestri
251 Recensioni

  • Mancuso, Vito (Author)

I dialoghi di Confucio

I dialoghi di Confucio
217 Recensioni

  • Confucio (Author)

Massime di saggezza

Massime di saggezza
94 Recensioni

  • Confucio (Author)

🏷️💲Libri di Confucio in offerta

Libri di Confucio in sconto:

Il confucianesimo: I fondamenti e i testi

Il confucianesimo: I fondamenti e i testi
19 Recensioni

  • Scarpari, Maurizio (Author)

I quattro maestri

I quattro maestri
251 Recensioni

  • Mancuso, Vito (Author)

I dialoghi di Confucio

I dialoghi di Confucio
217 Recensioni

  • Confucio (Author)

🥇Miglior libro di Confucio: l’ imperdibile

Selezionare il Miglior libro di Confucio potrebbe essere un po‘ più difficile di quanto si creda. Nonostante ciò, in base alle opinioni dei lettori abbiamo selezionato quello che per noi I dialoghi di Confucio al prezzo di 7,50 EUR risulta il migliore libro di Confucio disponibile in vendita:

Votazione finale: 4.3

Il migliore
I dialoghi di Confucio
217 Recensioni

I dialoghi di Confucio

  • Confucio (Author)

Speriamo che la nostra classifica vi sia stata utile. Se è cosi aiutaci pubblicizzando questo articolo sui social.

Scopri i migliori libri grazie ai consigli de “La Rivista dei Libri”.

Approfondimento su Confucio

Confucio (cinese 孔夫子 Kǒng FÅ«zǐP, Wade-Giles: K’ung-fu-tzu, “maestro Kong”; Qufu , 27/8 551 a.C. – Lu, 479 a.C.) è stato un filosofo cinese.

Fu il promotore di un pensiero originale, inedito nel panorama culturale cinese del VI-V secolo a.C.: il suo insegnamento può essere sintetizzato come “il tentativo di elaborare una concezione etica dell’uomo nella sua integralità e universalità”, vale a dire che Confucio tentò di fornire una serie di indicazioni relativamente a quale sia il modo migliore in cui l’uomo può condurre la sua esistenza, tenendo conto di tutti gli aspetti più importanti della natura umana. Ciò comportò non soltanto l’individuazione e la ridefinizione del significato di che cosa possa significare di preciso “essere umani”, ma anche la proposta da parte di Confucio di un nuovo modello per la realizzazione di sé, giudicato compatibile con l’edificazione di una comunità umana prospera e armoniosa.

L’insegnamento di Confucio si è rivelato determinante per lo sviluppo del pensiero cinese: è lecito affermare che dopo la sua morte nessuna delle scuole di pensiero, delle correnti filosofiche e dei pensatori che si susseguirono in Cina poté prescindere dal confrontarsi con quella che si presenta come una vera e propria “figura fondatrice”.

Finché fu in vita Confucio poté contare su una discreta cerchia di discepoli, ma fu in particolare dopo la sua morte che i suoi insegnamenti attrassero una lunga serie di pensatori, letterati, studiosi, i quali approfondirono e rielaborarono i temi del suo insegnamento, dando vita a un movimento di pensiero che la storiografia cinese etichettò a posteriori come confucianesimo, una delle principali scuole filosofiche cinesi, assieme al legismo, al taoismo e al buddhismo Chan.

L’insegnamento di Confucio ha avuto un grandissimo impatto sullo sviluppo della cultura, della storia e degli stili di vita di quei paesi asiatici in cui si diffuse, a partire dalla Cina per proseguire con la Corea, il Giappone e il Vietnam.

Il principale testo di riferimento per avvicinarsi al pensiero di Confucio sono i Dialoghi (Lùnyǔ 論語), una raccolta di aforismi e frammenti attribuiti al Maestro che in realtà è il frutto della selezione operata dai suoi discepoli delle generazioni successive.

Il pensiero confuciano fu introdotto in Europa nel XVII secolo ad opera dei gesuiti che nel corso delle prime missioni in Cina si impegnarono nello studio della lingua cinese e nella traduzione di alcune opere della letteratura cinese classica. Al loro lavoro si deve la prima latinizzazione del nome cinese in Confucius. Prospero Intorcetta, gesuita italiano trasferitosi in Cina nel 1659, fu tra i primi europei a tradurre l’opera di Confucio in latino e dopo appena tre anni pubblicò i suoi appunti relativi allo studio dei Quattro libri.

 

Altri autori

Ultimo aggiornamento 2021-07-27 at 09:41 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API