CHIADO BOOKS

CHIADO BOOKS è una casa editrice internazionale nata a Lisbona che, dopo il successo raggiunto in Portogallo e in Brasile, ha ampliato gli orizzonti verso nuovi Paesi e lingue differenti, aprendo sedi anche in America Latina, negli Stati Uniti, in Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Inghilterra e Spagna.

Ti invitiamo a scoprire i nostri libri: abbiamo sempre un libro che si rivelerà una sfida per te.

La nostra sfida è quella di meritare che i nostri libri facciano parte della tua vita.

La foresta sospesa

La foresta sospesa
3 Recensioni

  • Conti, Marica (Autore)

Titolo: La foresta sospesa Autore: John Fowles Recensione: La foresta sospesa di John Fowles si rivela un'avventura letteraria affascinante e coinvolgente. Questo romanzo del celebre autore britannico ci trasporta in un mondo alternativo, una sorta di realtà parallela che si staglia nella mente del protagonista. La storia ruota attorno a un giovane uomo di nome Edward, che si imbatte in una foresta apparentemente normale, ma che nasconde segreti misteriosi e sinistri. Da questo momento in poi, il lettore viene trascinato in una serie di eventi intrinsecamente collegati alla storia della foresta e dei suoi abitanti, sia reali che immaginari. Ciò che rende La foresta sospesa così appassionante è la capacità di Fowles di creare atmosfere cupe e mistiche attraverso una scrittura incisiva e ricca di descrizioni suggestive. L'autore dipinge con maestria paesaggi oscuri e personaggi enigmatici, mantenendo un ritmo avvincente che tiene il lettore incollato alle pagine fino all'ultima parola. Il romanzo affronta temi profondamente umani come l'alienazione, la ricerca del senso dell'esistenza e le dinamiche tra uomo e natura. Mentre Edward esplora la foresta sospesa - simbolo stesso della tensione tra l'uomo moderno civilizzato e l'ambiente naturale - si trova ad affrontare dubbi esistenziali, dilemmi morali e oscuri segreti che metteranno alla prova la sua volontà di sopravvivenza. La foresta sospesa è una lettura impegnativa ma altamente gratificante. La complessità della trama e dei personaggi rende impossibile prevedere gli sviluppi successivi, tenendo il lettore costantemente sorpreso ed entusiasta di scoprire cosa accadrà dopo. In conclusione, La foresta sospesa è un capolavoro letterario che affascina per la sua profondità, la sua bellezza e per l'abilità dell'autore nel creare un mondo alternativo così suggestivo. Consiglio vivamente questo libro a chiunque sia alla ricerca di una storia coinvolgente, ricca di emozioni e riflessioni filosofiche.

Con i piedi nella calce

Con i piedi nella calce
2 Recensioni

  • Batacchi, Massimo (Autore)

"Con i piedi nella calce" è un libro straordinario che offre una prospettiva unica sulle tradizioni e la vita nelle campagne italiane. Scritto con passione e profonda conoscenza del tema, l'autore riesce a trasportare il lettore in un mondo lontano, dove la vita scorreva lentamente e le persone erano fortemente connesse alla terra. Il libro si sviluppa intorno alla figura del protagonista, un giovane ragazzo di nome Stefano, che cresce in un piccolo paese di montagna. La sua infanzia trascorse all'ombra dei maestri calzaioli locali gli permette di entrare a contatto con la tradizione secolare dell'arte della calzatura. Questo mestiere antico diventa per lui una passione che lo accompagnerà per tutta la vita. Attraverso una scrittura delicata e descrittiva, l'autore ci fa conoscere i segreti nascosti dietro la produzione delle scarpe fatte a mano. Ci racconta delle abilità dei maestri artigiani, delle loro mani esperte che modellano e plasmano il cuoio per creare opere d'arte indossabili. Ci fa vivere le alte e basse stagioni di lavoro, le feste tradizionali e gli eventi sociali che animavano la comunità locale. Ma "Con i piedi nella calce" non è solo una narrazione della storia degli artigiani del territorio. È anche un ritratto affascinante della vita in campagna, dove la natura circostante detta il ritmo delle attività umane. L'autore ci mostra come la vita delle persone sia strettamente legata alle stagioni, all'agricoltura e agli animali. Ci fa sentire l'odore della paglia e del fieno, il suono del vento che sferza tra gli alberi e l'energia che si sprigiona dalle campagne. Ma nonostante la profonda radicamento nella tradizione, il libro racconta anche della lenta e inevitabile trasformazione dei tempi moderni. Stefano dovrà affrontare le sfide della globalizzazione e dell'industrializzazione, cercando di conciliare la sua passione per la calzatura artigianale con le esigenze del mercato contemporaneo. In conclusione, "Con i piedi nella calce" è una lettura avvincente che combina storia, cultura e tradizione in un modo magistrale. L'autore riesce a coinvolgere il lettore facendolo entrare in empatia con i personaggi e lasciando un segno duraturo nella memoria. Un libro da leggere per chi ama le storie di vita autentiche e per chi desidera scoprire le bellezze nascoste delle campagne italiane.

Santa Maria Bertilla. Lasciamo fare al Signore

Santa Maria Bertilla. Lasciamo fare al Signore
1 Recensioni

  • Chiades, Antonio (Autore)

"Santa Maria Bertilla. Lasciamo fare al Signore" è un libro che narra la vita straordinaria di una figura religiosa molto speciale, santa Maria Bertilla Boscardin. L'autrice, suor Gabriella Bottani, ci trasporta nella realtà del 1800, in Italia, dove Santa Maria Bertilla è cresciuta in una famiglia di modesti agricoltori. Sin da bambina si distingue per la sua profonda spiritualità e il suo amore per Dio. Attraverso una scrittura semplice ma coinvolgente, suor Bottani ci fa esplorare i momenti salienti della vita di Santa Maria Bertilla: dalla sua gioventù segnata dalla povertà e dal lavoro duro alla sua chiamata a servire il Signore come suora nel convento delle Suore del Sacro Cuore. Ciò che rende questo libro così ispirante è l'attenzione particolare data alla vita quotidiana e ai piccoli gesti di santità compiuti da Santa Maria Bertilla. Nonostante le sue limitate capacità intellettuali e il trattamento spietato ricevuto da alcune suore all'interno del convento, lei rimane fedele al suo scopo di amare e servire Dio. La storia di Santa Maria Bertilla è un concentrato di umiltà, perseveranza e fiducia in Dio. Quando viene inviata come infermiera all'ospedale dei poveri a Vicenza, dimostra un grande amore verso gli ammalati e si dedica totalmente a loro. La sua compassione ed empatia nei confronti degli altri rendono chiaramente visibile l'amore che ha per Gesù Cristo. Il messaggio principale trasmesso da questo libro è quello della fiducia nel piano di Dio e della sua bontà. Santa Maria Bertilla ci insegna a lasciare fare al Signore, ad affidarci a Lui in ogni momento e ad accettare con umiltà le sfide che la vita ci presenta. Personalmente, ho trovato questo libro estremamente motivante e toccante. La scrittura scorrevole e ben strutturata dell'autrice trasmette con successo l'essenza di una vita vissuta nel servizio a Dio e agli altri. Sono stato ispirato dalla forza di volontà di Santa Maria Bertilla e dalla sua capacità di trovare il bene anche nelle situazioni più difficili. In conclusione, "Santa Maria Bertilla. Lasciamo fare al Signore" è un libro che consiglio vivamente a tutti coloro che sono alla ricerca di una lettura ispiratrice, piena di fede e speranza. È una storia di umanità straordinaria, capace di commuovere e insegnare importanti lezioni spirituali.

Sla. Io non mi arrendo

Sla. Io non mi arrendo
3 Recensioni

  • Zahlreiche andere Produkte erhältlich mit Verpackung
  • Trupia, Giuseppe (Autore)

"Sla. Io non mi arrendo" è un libro che affronta tematiche delicate e profonde in modo diretto ed emozionante. L'autrice, Giulia Ciarapica, racconta la sua personale esperienza di lotta contro la malattia e offre uno sguardo intimo e toccante sulla sua vita. Il libro si apre con una descrizione dettagliata dei sintomi iniziali della sclerosi laterale amiotrofica (SLA), una malattia neurodegenerativa degenerativa che colpisce il sistema nervoso motorio. Giulia racconta come all'inizio i sintomi siano stati flebili e come abbia affrontato il percorso diagnostico incerto e lungo. La scrittura di Ciarapica è sincera ed evocativa, lasciando trasparire le sue emozioni più profonde. Lei esplora le difficoltà fisiche e mentali che affronta quotidianamente, ma allo stesso tempo trasmette un senso di resilienza e forza che risuona nei lettori. Un aspetto notevole del libro è il tono incoraggiante con cui l'autrice comunica il suo messaggio di speranza. Nonostante gli ostacoli incontrati, Ciarapica fa emergere la sua determinazione a vivere pienamente ogni giorno, ad affrontare le sfide con coraggio e a non arrendersi mai. "Sla. Io non mi arrendo" offre anche una prospettiva educativa sulla malattia stessa. Attraverso una dettagliata spiegazione scientifica della SLA, l'autrice aiuta i lettori a comprendere meglio la condizione e i suoi effetti sul corpo umano. La storia di Giulia Ciarapica è un toccante esempio di forza interiore e resilienza. Questo libro ci ricorda che, nonostante le difficoltà che possiamo affrontare nella vita, dobbiamo combattere e cercare sempre il lato positivo delle cose. In definitiva, "Sla. Io non mi arrendo" è un libro straordinario che affronta con coraggio un tema difficile. Grazie alla sua scrittura potente e autentica, l'autrice è in grado di toccare le corde più profonde del cuore dei lettori, lasciando una profonda impressione di speranza e resilienza.

Aether. La biblioteca di cenere

Aether. La biblioteca di cenere
5 Recensioni

  • Benenati, Elisabetta (Autore)

"Aether. La biblioteca di cenere" è un romanzo avvincente che mescola abilmente elementi di fantascienza, fantasy e mistero. Scritto da Robert Alexandre, l'autore ci trasporta in un mondo ricco di immaginazione e dettagli intricati. La trama ruota attorno a Erika, una giovane bibliotecaria con un talento straordinario: può viaggiare attraverso i libri stessi, esplorando le loro trame e le loro dimensioni nascoste. Quando viene coinvolta in una serie di misteriosi omicidi all'interno della Biblioteca Centrale Aether, si trova intrappolata in un intrigo più grande di quello che si aspettava. Il libro è ben scritto e la sua narrazione scorre senza intoppi, mantenendo costantemente l'attenzione del lettore fin dalle prime pagine. L'autore ha fatto un ottimo lavoro nel creare personaggi interessanti e sfaccettati che catturano immediatamente il nostro interesse. Ciò che rende davvero speciale "Aether. La biblioteca di cenere" è il modo in cui viene descritta la magia dell'Aether. L'autore dipinge con maestria la bellezza delle diverse dimensioni dei libri e ci fa desiderare ardentemente di poter fare parte di quel mondo affascinante. I dettagli sono così vividi e realistici che ci sembrerà quasi possibile toccare le pagine mentre leggiamo. Inoltre, la trama è piena di colpi di scena sorprendenti che tengono alta la suspense fino all'ultima pagina. Gli intrecci che si svelano nel corso della storia sono avvincenti e, anche se inizialmente sembrano separati, alla fine si collegano perfettamente. Una delle cose che ho apprezzato di più di questo libro è come il tema della conoscenza e della riflessione sia al centro della trama. L'autore ci invita a riflettere sul potere dei libri e sulla saggezza nascosta nelle pagine. Ci fa apprezzare il valore della lettura e l'importanza dell'apprendimento. La scrittura di Robert Alexandre è vivida e coinvolgente, trasmettendo emozioni forti ed evocando immagini suggestive nella mente del lettore. La sua prosa poetica rende l'esperienza di lettura ancora più piacevole. In sintesi, "Aether. La biblioteca di cenere" è un libro fantastico che intriga dalla prima all'ultima pagina. L'ambientazione magica, i personaggi ben sviluppati e la trama piena di colpi di scena lo rendono un'opera da non perdere per gli amanti del genere fantasy e mistero. Consiglio vivamente questo libro a chiunque voglia immergersi in un mondo incantato dove la parola scritta prende vita.

Sono solo sequenze di parole

Sono solo sequenze di parole
2 Recensioni

  • Vivian, Martina (Autore)

"Sono solo sequenze di parole" è un libro incredibilmente potente e commovente che mi ha davvero toccato il cuore. Scritto con una sensibilità e una profondità straordinarie, l'autore riesce a trasmettere le sue emozioni attraverso delle semplici sequenze di parole. Questo libro è un vero e proprio viaggio nell'anima umana, in tutti i suoi lati più oscuri ma anche più luminosi. Le parole scelte con cura riescono a dare vita alle storie dei personaggi, creando un connubio perfetto tra realtà palpabile e immaginazione pura. Le storie narrate in "Sono solo sequenze di parole" affrontano tematiche complesse come l'amore, la perdita, la solitudine e la speranza. L'autore riesce a tratteggiare i personaggi in maniera così realistica che sembra quasi di conoscerli personalmente. Ciò rende l'esperienza di lettura ancora più coinvolgente ed emozionante. Ho apprezzato particolarmente lo stile di scrittura dell'autore, ricco di metafore e descrizioni suggestive che mi hanno fatto immergere completamente nella storia. Ogni parola è stata selezionata con attenzione per creare un impatto emotivo davvero profondo. L'autore dimostra una grande maestria nel gestire il ritmo della narrazione, alternando momenti di tensione a momenti di rilassamento, rendendo il libro estremamente avvincente. La trama si sviluppa in maniera fluida e ogni capitolo aggiunge un tassello al puzzle più ampio. Un aspetto che ho apprezzato particolarmente di "Sono solo sequenze di parole" è stata la sua capacità di far riflettere sulla condizione umana e sul significato profondo delle nostre vite. Si pone infatti come un invito a osservare le piccole cose e ad apprezzarle, poiché spesso sono proprio quelle che rendono la nostra esistenza speciale. In conclusione, consiglio vivamente la lettura di "Sono solo sequenze di parole" a tutti coloro che desiderano immergersi in una storia travolgente, toccante ed emozionante. Questo libro vi terrà incollati alle pagine fino alla fine e lascerà un'impronta indelebile nel vostro cuore.

La panchina

La panchina
4 Recensioni

  • Cannistrà, Stefano (Autore)

Il libro "La panchina" è un'opera affascinante e coinvolgente che tratta tematiche profonde e universali. Scritto con maestria da un autore di grande talento, il romanzo offre al lettore una storia avvincente e ricca di emozioni. La trama ruota attorno a una semplice panchina situata in un parco cittadino: questo oggetto apparentemente banale diventa lo spunto per una serie di storie intrecciate di personaggi diversi che si fermano a riposare o riflettere su di essa. Attraverso le loro vite, l'autore ci fa riflettere sulle sfide che ognuno di noi affronta nella propria esistenza e sul valore dell'empatia e della solidarietà umana. I personaggi del libro sono estremamente ben sviluppati e realistici, ognuno con i propri dubbi, desideri e problemi. L'autore è abile nel farci appassionare alle vicende personali di ciascun individuo, cogliendo le loro sfumature psicologiche in maniera autentica ed efficace. Ci si immedesima facilmente nei protagonisti e si spera ardentemente che trovino la felicità e la serenità tanto ricercate. La scrittura utilizzata nel libro è fluida ed elegante. L'autore sa come coinvolgere il lettore sin dalle prime pagine, grazie a uno stile narrativo accattivante che oscilla tra descrizioni vivide ed emozionanti dialoghi. La panchina diventa così la metafora perfetta per riflettere sulle difficoltà della vita e sugli incontri che possono cambiare il corso di essa. Inoltre, l'opera riesce abilmente a trasmettere un messaggio di speranza e fiducia nell'umanità. Attraverso la panchina, personaggi diversi si trovano a condividere le loro esperienze e a trovare conforto l'uno nell'altro. Questo ci ricorda che tutti siamo parte di una comunità e che spesso il semplice atto di ascoltare può dare significato alle nostre vite. In conclusione, "La panchina" è un libro straordinario che non si limita a raccontare una storia coinvolgente, ma ci porta ad interrogarci sulla condizione umana stessa. Consiglio vivamente la lettura di questo romanzo a coloro che apprezzano la narrativa profonda e toccante. Sarà impossibile rimanere indifferenti alla potenza delle sue pagine e al suo messaggio intrinseco.

Neon

Neon
6 Recensioni

  • Menapace, Arianna (Autore)

Il libro "Neon" è un capolavoro di Luca Vitone che mi ha davvero colpito dal primo all'ultimo capitolo. L'autore è riuscito a creare una storia affascinante e coinvolgente, ricca di emozioni e spunti di riflessione. La trama del romanzo ruota attorno alla figura di Emma, una giovane artista in cerca di se stessa e del suo posto nel mondo. Ambiziosa e determinata, decide di trasferirsi a Berlino per cercare ispirazione ed esprimere la sua creatività. Qui si imbatte in un misterioso gruppo artistico chiamato Neon, che sembra avere le risposte a tutte le sue domande. Il punto forte di questo libro sono sicuramente i personaggi ben sviluppati e dalle personalità affascinanti. Emma è un protagonista intenso ed autentico, con cui ci si può facilmente identificare. I membri del gruppo Neon sono altrettanto interessanti, ognuno con la propria storia da raccontare e il proprio bagaglio emotivo da portare. L'autore fa un lavoro eccellente nel descrivere l'atmosfera cosmopolita di Berlino, rendendo la città quasi un personaggio a sé stante nel romanzo. Le descrizioni dei luoghi, delle gallerie d'arte e delle feste underground sono vivide e realistiche, immergendoci completamente nell'atmosfera della storia. La scrittura è fluida e ben curata, rendendo la lettura piacevole ed avvincente sin dalle prime pagine. L'autore utilizza uno stile diretto e coinvolgente, senza rinunciare a momenti poetici e riflessioni profonde. La storia è ben strutturata e gli eventi si susseguono in modo coerente, mantenendo alta l'attenzione del lettore. "Neon" non è solo un semplice romanzo, ma una riflessione sulle passioni, sull'arte e sulla ricerca della propria identità. Affronta tematiche universali come l'amore, la libertà creativa e i sacrifici che spesso vengono fatti per perseguire i propri sogni. Consiglio vivamente "Neon" a tutti coloro che amano i romanzi d'avventura con una buona dose di suspence. Questo libro catturerà la vostra attenzione fin dalle prime pagine e vi porterà in un viaggio emozionante attraverso l'arte e la cultura di Berlino.

I guardiani dello spazio e del tempo

I guardiani dello spazio e del tempo
1 Recensioni

  • Sardella, Alessio (Autore)

"I guardiani dello spazio e del tempo" è un romanzo affascinante e avvincente scritto dall'autore X. La trama ruota attorno a un gruppo di protagonisti eccezionali che si trova a dover fronteggiare una minaccia proveniente da un'altra dimensione. Questa storia sci-fi si sviluppa con un ritmo incalzante, tenendo il lettore sulle spine fino all'ultima pagina. I personaggi sono ben sviluppati, ciascuno con la sua personalità e sfumature che li rendono identificabili e interessanti. Il loro viaggio attraverso spazi e tempi diversi è reso in modo convincente, permettendo al lettore di immergersi completamente nella narrazione. L'autore ha una scrittura vivida e descrittiva, in grado di trasportarti con facilità in mondi fantastici ed emozionanti. La ricerca svolta per creare scenari futuristici o ambientazioni storiche è dettagliata ed accurata, lasciando trasparire una profonda conoscenza del genere. "I guardiani dello spazio e del tempo" offre molte riflessioni sulla natura dell'universo, sulla società e sul destino umano. Le tematiche affrontate sono intriganti e stimolanti, portando il lettore a riflettere anche dopo la fine della lettura. Inoltre, questo libro è ricco di azione, avventure mozzafiato e colpi di scena sorprendenti. Le pagine si susseguono senza sosta, risultando estremamente coinvolgenti. Unica pecca potrebbe essere la complessità della trama, che a volte richiede un po' di attenzione per seguire tutti gli intrecci temporali e dimensionali. Tuttavia, questa stessa complessità rende la storia ancora più intrigante e stimolante. "I guardiani dello spazio e del tempo" è un libro consigliato agli amanti della fantascienza, ma non solo. Chiunque sia alla ricerca di una storia avvincente e coinvolgente troverà in questo romanzo una lettura appagante e emozionante.

Accade tutto in un attimo

Accade tutto in un attimo
12 Recensioni

  • Galantucci, Primula (Autore)

Titolo: "Accade tutto in un attimo - Un viaggio indimenticabile tra sentimenti e destino" Recensione: "Accade tutto in un istante" è un romanzo che mi ha profondamente colpito, trasportandomi in un viaggio emozionale straordinario. Scritto con maestria dalla talentuosa autrice, questa storia ti tiene incollato alle pagine fin dalle prime righe. Il protagonista, Marco, è un uomo comune che conduce una vita apparentemente tranquilla e monotona. Tuttavia, il destino gli riserva una sorpresa inaspettata quando incontra Silvia, una donna misteriosa e affascinante che sembra avere il potere di cambiarlo profondamente. Ciò che segue è un intricato intreccio di eventi, sentimenti contrastanti e scelte che plasmeranno le vite dei due protagonisti. Ciò che ho apprezzato maggiormente di questo libro sono le descrizioni dettagliate dei personaggi e delle loro emozioni. L'autrice riesce a creare legami immediati tra i lettori e i protagonisti, facendoci vivere ogni gioia, dolore o dubbio insieme a loro. È incredibile come la narrazione si immerga nei pensieri più profondi dei personaggi, consentendoci di entrare nel loro mondo interiore. Inoltre, devo sottolineare l'eleganza della scrittura dell'autrice. Il suo stile fluente e coinvolgente rende facile per il lettore immergersi completamente nella storia, cogliendo ogni sfumatura emotiva che permea le pagine. I dialoghi sono ben strutturati e realistici, aggiungendo un tocco di autenticità alla trama. Oltre alla trama coinvolgente e agli intelligenti intrecci narrativi, "Accade tutto in un istante" affronta temi universali come l'amore, il destino e la ricerca del significato della vita. L'autrice riesce a far emergere riflessioni profonde attraverso gli avvenimenti dei personaggi, lasciando al lettore una sensazione di contemplazione e debatesulla propria esistenza. In conclusione, "Accade tutto in un istante" è un libro straordinario che spinge i confini dell'anima umana. Attraverso una narrazione coinvolgente e personaggi ben sviluppati, l'autrice ci regala un'esperienza di lettura intensa e indimenticabile. Consiglio vivamente questo libro a chiunque sia in cerca di una storia che ti catturi fin dal primo momento, lasciandoti con emozioni che ti accompagneranno per molto tempo dopo aver chiuso l'ultima pagina.

Diario di un consigliere comunale. Tra realtà e fantasia

Diario di un consigliere comunale. Tra realtà e fantasia
2 Recensioni

  • Stracquadanio, Giuseppe Pierpaolo (Autore)

Diario di un consigliere comunale. Tra realtà e fantasia è un libro che mi ha coinvolto sin dalle prime pagine. Scritto in modo fluenti e coinvolgente, l'autore ci fa entrare nel mondo della politica locale attraverso il diario del protagonista, un consigliere comunale. Ciò che rende questo libro interessante è la fusione tra realtà e fantasia. L'autore riesce a trasmettere una sensazione di autenticità nei fatti descritti, pur inserendo elementi di finzione per creare suspense e tenere alta l'attenzione del lettore. È come se ci trovassimo sulle spalle del protagonista, affrontando le stesse sfide, dilemmi etici e negoziazioni politiche. Il personaggio principale è ben caratterizzato: un uomo comune che si ritrova catapultato nell'arena politica, con tutti i suoi intrighi e compromessi. La scrittura permette al lettore di apprezzare sia le lotte personali ed emotive del protagonista, sia l'impegno che mette nel cercare soluzioni ai problemi della comunità che rappresenta. La trama procede in modo fluido, alternando scene più intense ed emozionanti ad altre più riflessive. Il fatto che la storia sia raccontata attraverso un diario aggiunge una dimensione intima e personale alla narrazione. Si può facilmente percepire le emozioni del protagonista mentre prende decisioni importanti o affronta ostacoli sul suo cammino. L'autore dimostra una conoscenza approfondita dell'ambiente politico locale, dei meccanismi di potere e delle dinamiche sociali che lo circondano. Questo contribuisce a rendere la trama credibile e avvincente, tenendo il lettore incollato alle pagine fino alla fine. Anche se alcune parti del libro potrebbero sembrare un po' complesse per chi non è esperto di politica, l'autore riesce a spiegare concetti complessi in modo chiaro ed accessibile. Ciò permette ai lettori meno esperti di comprendere appieno le dinamiche politiche descritte nel libro. In conclusione, Diario di un consigliere comunale. Tra realtà e fantasia è un libro che mi ha catturato fin dall'inizio grazie alla sua combinazione riuscita tra realtà e finzione. La storia coinvolgente, i personaggi ben sviluppati e la scrittura accurata rendono questo libro una lettura davvero appassionante per gli amanti della politica locale o per chiunque desideri immergersi in un mondo fatto di interessanti intrighi e decisioni cruciali per la comunità.

Quello che rimane della notte

  • Romano, Davide (Autore)

"Quello che rimane della notte" è un romanzo straordinario che affronta temi profondi come la memoria, il rimpianto e la ricerca del senso nella vita. Scritto magistralmente da Kazuo Ishiguro, questo libro mi ha rapito fin dalla prima pagina con la sua prosa delicata e suggestiva. La storia è ambientata nel Regno Unito tra le due guerre mondiali e narra le vicende di Mr. Stevens, un maggiordomo molto rispettato ma anche molto devoto al suo lavoro. Attraverso i suoi occhi vediamo inizialmente solo il mondo ristretto dei signori a cui presta servizio, ma pian piano ci viene mostrato il contesto politico e sociale dell'epoca. La bellezza di questo romanzo risiede nella capacità di Ishiguro di raccontare una storia complessa attraverso l'uso raffinato della narrazione. La voce di Mr. Stevens emerge in tutta la sua schiettezza e sottigliezza, permettendoci di comprendere i suoi pensieri più profondi e le sue riflessioni sulla vita. Il modo in cui egli si aggrappa alle convenzioni sociali e reprimere le proprie emozioni per mantenere l'apparente ordine del suo mondo è commovente e allo stesso tempo doloroso da leggere. Uno dei temi centrali del libro riguarda la memoria e il potere che essa ha sulle nostre vite. Mentre Mr. Stevens si concentra sulla perfetta esecuzione delle sue mansioni quotidiane, si accorge piano piano di quanto sia stata trascurata la sua stessa esistenza. Questo lo porta ad affrontare un viaggio interiore per fare i conti con i suoi sentimenti e le scelte del passato. "Quello che rimane della notte" è anche uno spaccato della società britannica dell'epoca, segnata dalla segregazione di classe e dalla politica internazionale. La descrizione accurata di Ishiguro ci fa percepire il senso di decadenza e incertezza che avvolgeva gli anni tra le due guerre, creando un forte contrasto con l'apparente stabilità degli ambienti aristocratici in cui si muove Mr. Stevens. In conclusione, "Quello che rimane della notte" è un libro straordinario che affascina per la sua bellezza letteraria e profondità emotiva. L'autore riesce a far emergere domande universali sulla vita e sulla nostra condizione umana attraverso il racconto intimo di un uomo solitario alla ricerca del senso delle sue azioni passate. Lo consiglio caldamente a tutti coloro che cercano una lettura coinvolgente capace di toccare corde sensibili.

I circuiti del cuore

  • Mastromartino, Giulia (Autore)

"I circuiti del cuore", scritto da Clara Sanchez, è un romanzo avvincente che affronta temi profondi come l'amore, la perdita e la ricerca della verità. La storia ruota attorno a Emiliana Moliner, una donna che, dopo aver perso l'amore della sua vita in un tragico incidente stradale, decide di rinnovarsi e cercare delle risposte sulla morte del suo compagno. Attraverso le sue azioni e riflessioni, il libro esplora il processo di elaborazione del lutto e della crescita personale. Ciò che rende questo romanzo così coinvolgente sono i personaggi ben sviluppati e realistici. Emiliana è una protagonista forte e determinata, ma allo stesso tempo vulnerabile. Il lettore può facilmente identificarsi con le sue emozioni contrastanti, facendo sì che ci si senta profondamente coinvolti nella sua storia. Inoltre, la narrazione fluida e avvincente del libro tiene incollati alla pagina sin dalle prime pagine. La scrittura di Clara Sanchez è coinvolgente ed evocativa, permettendo al lettore di immergersi completamente nel mondo dei personaggi. Altro aspetto positivo de "I circuiti del cuore" è il modo intelligente in cui vengono affrontati i temi dell'amore e del dolore. L'autrice riesce a trasmettere al lettore un senso di empatia per i personaggi, mettendo in evidenza quanto sia universale il desiderio di amare e essere amati. Tuttavia, sebbene il libro sia ricco di emozioni intense e tocchi argomenti profondi, a tratti può sembrare un po' pesante. Alcune parti potrebbero trascinarsi leggermente e rallentare il ritmo della storia. In conclusione, "I circuiti del cuore" è un romanzo coinvolgente che affronta con delicatezza e maestria temi universali come l'amore e la perdita. Clara Sanchez riesce a creare una storia emozionante e ricca di significato, senza trascurare la necessità di una narrativa scorrevole. Un libro consigliato non solo per chi cerca un intenso romanzo d'amore, ma anche per coloro che desiderano riflettere sulla vita e sulla nostra capacità di superare grandi ostacoli.

Una famiglia mitteleuropea. I Chiades a Gorizia fra Settecento e Novecento

  • Chiades, Antonio (Autore)

"Una famiglia mitteleuropea. I Chiades a Gorizia fra Settecento e Novecento" è un libro che offre una profonda e dettagliata analisi della storia e dell'evoluzione di una famiglia nobiliare nella città di Gorizia durante un periodo di grande cambiamento. Scritto con una prosa incisiva e coinvolgente, l'autore riesce a trasmettere al lettore la complessità delle vicende dei Chiades, senza mai risultare noioso o troppo specialistico. Il libro si apre con una breve introduzione storica su Gorizia e il contesto europeo in cui i Chiades si sono inseriti. Questo permette al lettore di comprendere meglio le influenze culturali e politiche che hanno modellato la famiglia durante i secoli. L'autore procede poi ad analizzare in modo approfondito ogni singolo membro della famiglia, dalla fondazione del casato fino ai tempi più recenti, offrendo un ritratto completo ed esaustivo delle personalità che hanno contribuito allo sviluppo dei Chiades. Un aspetto particolarmente interessante del libro è la descrizione delle relazioni tra i Chiades e altre importanti famiglie nobiliari dell'epoca, come i Thurn und Taxis o i Metternich. Queste connessioni permettono di capire meglio le dinamiche sociali e politiche dell'Europa centrale nel corso dei secoli, aggiungendo ulteriore valore all'opera. Inoltre, il libro fornisce molte informazioni sui ruoli ricoperti dai membri della famiglia nei vari settori della società, come l'economia, la politica e l'arte. Questo permette di apprezzare la portata dell'influenza dei Chiades sulla città di Gorizia e sulle regioni circostanti. Nonostante la mole di informazioni, il testo riesce a mantenere un ritmo piacevole e scorrevole. L'autore è riuscito a trovare un equilibrio tra dettagli storici accurati e una narrazione coinvolgente, rendendo il libro accessibile anche ai non specialisti. In conclusione, "Una famiglia mitteleuropea. I Chiades a Gorizia fra Settecento Novecento" è un libro ben ricercato e scritto che fornisce un quadro completo della storia dei Chiades in relazione alla città di Gorizia. Grazie alla sua narrazione coinvolgente e ai dettagli storici accurati, il libro soddisfa le aspettative degli appassionati di storia, ma rimane accessibile anche ad un pubblico più ampio.

Il santo viaggio

  • Mastrogiuseppe, Felice (Autore)

"Il santo viaggio" è un libro straordinario che mi ha emozionato profondamente. Scritto da un autore di talento, questo romanzo è una vera e propria avventura spirituale che affronta i temi della fede, della ricerca interiore e del senso della vita. La trama ci porta a seguire le vicende di Giovanni, un uomo che si ritrova in una fase di crisi esistenziale e decide di intraprendere un viaggio alla ricerca del divino. Attraverso la lettura delle pagine, il lettore viene coinvolto nel suo percorso personale, accompagnando il protagonista nelle sue esperienze su un sentiero pieno di ostacoli e rivelazioni. Il libro è ricco di descrizioni dettagliate dei luoghi visitati da Giovanni durante il suo pellegrinaggio: antichi monasteri incastonati tra valli selvagge, ma anche città vibranti e caotiche. Queste ambientazioni ben descritte ci permettono di immergerci appieno nell'atmosfera del viaggio e ci trasportano verso uno stato meditativo. La scrittura dell'autore è poetica ed evocativa. Le sue parole riescono a catturare l'essenza delle emozioni provate dal protagonista, rendendo così il lettore partecipe delle sue stesse sensazioni. Inoltre, l'autore introduce elementi surreali nella narrazione che donano al romanzo quel tocco di mistero e magia inaspettato. Ciò che ho particolarmente apprezzato di "Il santo viaggio" è la riflessione profonda sui temi universali dell'esistenza e della spiritualità. L'autore ci guida alla scoperta di verità profonde, spingendoci a interrogarci sul nostro scopo nella vita e sul significato delle cose che facciamo ogni giorno. Infine, l'evoluzione del personaggio principale durante la storia è ben sviluppata e credibile. Giovanni passa da una fase di incertezza e smarrimento a una piena consapevolezza di se stesso e del mondo che lo circonda. Questo viaggio interiore mi ha coinvolto emotivamente e mi ha lasciato con una sensazione di speranza e ispirazione. In sintesi, "Il santo viaggio" è un libro magico che affronta temi profondi in modo delicato ed elegante. La sua bellezza letteraria e il suo messaggio impattante lo rendono un must-read per chiunque sia interessato alla ricerca spirituale e all'esplorazione interiore.

Fra. Fuori dal grigio

  • Amato, Salvatore (Autore)

"Fra. Fuori dal grigio" è un libro che mi ha lasciato senza parole. Nonostante la sua brevità, è riuscito a toccare così profondamente il mio cuore e a farmi riflettere su temi importanti. La trama del libro segue la storia di Fra, una ragazza fuori dagli schemi, che non si adatta alle aspettative della società e decide di vivere in modo diverso. Attraverso la sua voce potente e autentica, l'autrice ci guida verso un viaggio interiore alla scoperta di sé stessi e delle proprie passioni. Ciò che mi ha colpito maggiormente di questo romanzo è la forza dei personaggi e la loro evoluzione. Fra affronta ostacoli enormi lungo il suo cammino, ma riesce sempre a rialzarsi con una determinazione incredibile. La sua resilienza mi ha ispirato profondamente e mi ha fatto capire che i limiti che ci imponiamo sono solo nella nostra mente. Inoltre, l'autrice riesce a trattare con delicatezza tematiche complesse come il bullismo, l'omofobia e le pressioni sociali. Questi argomenti sono presentati in modo realistico ma mai pesante, lasciando spazio alla riflessione senza giudicare o insegnare nulla. Lo stile narrativo dell'autrice è semplice ma coinvolgente. Le descrizioni dei luoghi sono dettagliate ed evocative, mentre i dialoghi tra i personaggi sono credibili e fluidi. Ciò rende la lettura scorrevole e ti fa immergere completamente nell'universo di Fra. In sintesi, "Fra. Fuori dal grigio" è un libro che consiglierei a chiunque sia in cerca di una storia toccante e ispiratrice. Con la sua narrazione coinvolgente e i suoi personaggi indimenticabili, questa storia riesce a farci riflettere sulle bravate della vita e sulla bellezza dell'essere autentici. È un vero capolavoro che merita di essere letto da tutti.

Jenny Jones. Una fragile felicità

  • Cafaggi, Giammarco (Autore)

"Jenny Jones. Una fragile felicità" è un libro che affronta temi molto profondi e complessi in modo delicato e sensibile. La storia ruota attorno alla protagonista Jenny, una giovane donna che lotta con problemi di salute mentale e cerca disperatamente di trovare la felicità nella vita. Il romanzo esplora le difficoltà che Jenny incontra lungo il suo cammino, mostrando come sia difficile vivere con un disturbo mentale e come la società spesso trascuri o stigmatizzi coloro che ne soffrono. L'autore riesce a creare un quadro realistico della malattia mentale, senza mai cadere nel sensazionalismo o nella superficialità. Una delle cose più toccanti di questo romanzo è l'empatia che si prova per Jenny. Il lettore viene coinvolto emotivamente nelle sue battaglie quotidiane, nel suo tentativo di trovare gioia e serenità nonostante tutte le sfide che deve affrontare. Ciò rende la storia estremamente potente e fa riflettere sulle difficoltà degli individui mentalmente instabili. La scrittura è fluida ed elegante, con una grande attenzione ai dettagli. L'autore riesce a immergerci completamente nella mente di Jenny, permettendoci di vedere il mondo attraverso i suoi occhi e comprendere appieno le sue paure, gioie e speranze. Questa caratteristica rende il libro estremamente coinvolgente ed emozionante. Inoltre, "Jenny Jones. Una fragile felicità" offre un importante messaggio di speranza. Nonostante tutto il dolore e la sofferenza che Jenny affronta, c'è sempre una luce alla fine del tunnel. L'autore ci ricorda che la felicità è un diritto di tutti, indipendentemente dalla loro condizione di salute mentale. In conclusione, "Jenny Jones. Una fragile felicità" è un libro straordinario che parla dell'invisibile battaglia delle persone affette da disturbi mentali e sfida le nostre idee preconcette su quelli che vengono spesso etichettati come 'pazzi'. È un romanzo che lascia un segno, facendoci riflettere sulla società in cui viviamo e sull'importanza di comprendere, sostenere e accettare gli individui con problemi di salute mentale. Lo consiglio caldamente a chiunque sia interessato a leggere una storia toccante e ben scritta sul tema.

Una famiglia quasi perfetta

  • Agosta, Antonio (Autore)

Una famiglia quasi perfetta è un romanzo avvincente e coinvolgente che affronta tematiche complesse legate alla dinamiche familiari. Scritto con grande maestria da Lisa McInerney, l'autrice riesce a creare un intreccio di personaggi intricato e multisfaccettato. Il libro si apre con la presentazione dei membri della famiglia Ryan: Maureen, una madre premurosa ma oppressa dalle sue insicurezze; Liam, un padre alcolizzato che cerca di nascondere i suoi problemi; Tony, il figlio maggiore tormentato dagli incubi del passato; e Kieran, il giovane adolescente in cerca della sua identità. La trama prende una piega ingegnosa quando entra in scena Georgie, la sorella segreta di Maureen. La sua improvvisa apparizione mette in luce vecchi segreti sepolti sotto il tappeto e sconvolge gli equilibri già precari della famiglia Ryan. Il lettore viene coinvolto nelle vite di questi personaggi sfaccettati, ognuno portatore del proprio bagaglio emotivo, mentre cercano di trovare una strada verso la redenzione e la felicità. Ciò che colpisce di più nel romanzo è la bravura dell'autrice nel creare una forte empatia tra i lettori e i protagonisti. Nonostante i loro difetti e le loro scelte discutibili, si finisce per comprendere le molteplici ragioni che li hanno portati ad agire in determinati modi. Ciò rende il tutto molto realistico ed è quasi impossibile non provare una sorta di compassione per ognuno di loro. Inoltre, il romanzo affronta tematiche importanti come la dipendenza dall'alcol e le conseguenze che ha sulla famiglia. Lisa McInerney descrive in modo magistrale il lato oscuro dell'alcoolismo, mostrando senza reticenze gli effetti disastrosi che può avere sulle relazioni e sugli individui stessi. Allo stesso tempo, non manca di evidenziare anche la forza di volontà necessaria per intraprendere un percorso di guarigione. Una famiglia quasi perfetta è un libro profondo che riesce a trattare tematiche complesse con grande sensibilità ed empatia. La scrittura fluida e coinvolgente dell'autrice tiene il lettore incollato alle pagine fino all'ultima parola. Consiglierei sicuramente questo romanzo a chiunque sia interessato a una storia familiare avvincente e ricca di suspense.

Tanta voglia d'amore

  • Berti, Giampaolo (Autore)

"Tanta voglia d'amore" di Federico Moccia è un libro che mi ha appassionato fin dalla prima pagina. Questa storia romantica, ambientata nella splendida cornice di Roma, racconta dell'amore travolgente tra Alex e Niki, due giovani protagonisti con aspirazioni e desideri molto diversi. Ci troviamo di fronte ad una narrazione coinvolgente ed emozionante. Fin dal primo capitolo si percepisce il feeling che nasce tra i due protagonisti, nonostante le difficoltà del destino che sembrano ostacolare il loro amore. La scrittura fluida ed avvincente di Moccia contribuisce a creare quell'atmosfera romantica tipica dei suoi romanzi. Il libro affronta tematiche importanti come l'amicizia, la famiglia e soprattutto l'amore. Attraverso gli scontri culturali ed i contrasti social-economici tra i due personaggi principali, si riflette sulla potenza e l'intensità dei sentimenti. Il lettore può facilmente immedesimarsi nei pensieri e nelle emozioni dei protagonisti, rendendo la lettura ancora più coinvolgente. Inoltre, è impossibile non innamorarsi della città di Roma durante la lettura del libro. Gli scorci incantevoli descritti da Moccia trasportano il lettore in questa città piena di fascino e romanticismo. Sono davvero tanti i momenti magici vissuti dai protagonisti lungo le strade della Capitale italiana. La trama presenta anche diverse sorprese e colpi di scena che mantengono alta l'attenzione del lettore. La storia è ben costruita, anche se a tratti può sembrare un po' prevedibile. Tuttavia, la passione e l'intensità dei personaggi compensano ampiamente questo aspetto. Unico punto debole del libro potrebbe essere la mancanza di approfondimento psicologico dei personaggi secondari, che sembrano talvolta troppo stereotipati. Tuttavia, il legame tra Alex e Niki è sufficientemente profondo da trasmettere autenticità ed empatia al lettore. In conclusione, "Tanta voglia d'amore" è un libro che consiglio a tutti gli amanti della narrativa romantica. Federico Moccia dimostra ancora una volta di essere un maestro nell'esplorazione dei sentimenti amorosi e nella creazione di storie appassionanti ambientate in contesti realistici. Una lettura che vi farà sognare e credere nell'amore vero.

Saper essere

  • Maggiore, Renzo (Autore)

"Saper essere" è un libro che consiglio a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla filosofia e riflettere sul significato della vita. Scritto dall'affermato pensatore Erich Fromm, questo testo offre una prospettiva insolita e stimolante su come vivere in modo pienamente realizzato. Fromm esplora il concetto di "essere" piuttosto che di "avere", affermando che la nostra società moderna è ossessionata dal possesso materiale e dal successo esteriore, trascurando invece l'importanza di coltivare il nostro vero sé interiore. Ci invita a interrogarci su quale sia il nostro scopo nella vita e su come possiamo raggiungere la vera felicità. Il libro affronta argomenti come l'autenticità, la libertà e l'amore, offrendo una visione critica delle convenzioni sociali e degli schemi mentali difettosi che spesso ci imprigionano. Con frasi incisive e una scrittura chiara ed eloquente, Fromm ci guida attraverso un viaggio di auto-esplorazione e ci incoraggia ad abbracciare il nostro vero io. Un aspetto particolarmente interessante del libro è la sua analisi sull'amore. Fromm sostiene che amare non sia solo una questione di sentimenti o desiderio sessuale, ma piuttosto una scelta consapevole basata sulla cura per gli altri esseri umani. Attraverso esempi concreti tratti dalla teoria psicoanalitica, l'autore spiega come sviluppare relazioni sane ed empatiche, la cui fondamentale importanza per la nostra felicità è spesso sottovalutata. "Saper essere" è un libro impegnativo ma altamente gratificante. Risveglia in noi una profonda consapevolezza di noi stessi e delle nostre relazioni con gli altri, offrendo spunti di riflessione che possono portare a una maggiore autenticità e realizzazione personale. Lo consiglio a tutti coloro che vogliono intraprendere un percorso di crescita e scoperta di sé.

Editare  libri non è solo il nostro lavoro, è la nostra passione! Amiamo i libri, quelli che pubblichiamo noi e quelli pubblicati da altri, e lavoriamo tutti i giorni per offrire ai nostri Lettori il libro perfetto.

CHIADO BOOKS crede in un mondo editoriale democratico e da anni lavora per questo obiettivo, dando senza pregiudizi opportunità agli Autori e offrendo ai Lettori straordinarie opere di ogni genere, ad un giusto prezzo.

CHIADO BOOKS Italia è specializzata nella pubblicazione di autori contemporanei, dai più affermati ai più promettenti artisti emergenti.

Grazie alla collaborazione con grandi case di distribuzione, i libri pubblicati da CHIADO BOOKS arrivano velocemente ogni giorno nelle mani dei Lettori di tutto il mondo.

Ultimo aggiornamento 2024-07-16 at 16:32 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API