I migliori bestseller di Carlo Cassola

La Rivista dei Libri ha predisposto la classifica aggiornata dei più famosi libri di Carlo Cassola di sempre.

Questa classifica si basa sui libri di Carlo Cassola più venduti sul mercato nell’ ultimo mese.

🏆Migliori libri di libri di Carlo Cassola: classifica dei più venduti

Un cuore arido

Un cuore arido
5 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)

Tempi memorabili

Tempi memorabili
11 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)

La ragazza di Bube

La ragazza di Bube
212 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)
  • Audience Rating: X (Solo per adulti)

Il taglio del bosco

Il taglio del bosco
7 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)

Fausto e Anna

Fausto e Anna
18 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)

🏷️💲Libri di Carlo Cassola in sconto

Testi di Carlo Cassola in promozione:

Fausto e Anna

Fausto e Anna
18 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)

Tempi memorabili

Tempi memorabili
11 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)

La ragazza di Bube

La ragazza di Bube
212 Recensioni

  • Cassola, Carlo (Author)
  • Audience Rating: X (Solo per adulti)

🥇Miglior libro di Carlo Cassola

Scegliere il Miglior libro di Carlo Cassola può essere più complesso di quanto si creda. Detto questo, in base al nostro parere abbiamo selezionato quello che secondo noi Fausto e Anna al prezzo di 13,30 EUR risulta il migliore libro di Carlo Cassola presente su Amazon:

Votazione finale: 4.2

Offerta 5%Il migliore
Fausto e Anna
18 Recensioni

Fausto e Anna

  • Cassola, Carlo (Author)

Ci auguriamo che la nostra selezione vi sia risultata utile. Se vi è piaciuta aiutaci pubblicizzando questo post sui social.

Scopri i migliori libri grazie ai consigli de “La Rivista dei Libri”.

Per approfondire Carlo Cassola

Carlo Cassola (Roma, 17 marzo 1917 – Montecarlo, 29 gennaio 1987) è stato uno scrittore, saggista e partigiano italiano.

Si affaccia alla letteratura all’incirca all’inizio della seconda guerra mondiale, dopo la prosa d’arte, esperienza a lui estranea, accanto all’ermetismo. Dell’ermetismo accoglieva il gusto dell’essenzialità, della poesia come assoluto, anche nella prosa (al di fuori dunque del «resoconto», della psicologia, delle determinazioni ideologiche e culturali sentite come ingombranti rispetto alla pura intelligenza spirituale del vivere), che egli interpretava, nel campo narrativo suo proprio, come attenzione esclusiva all’esistenziale.

 

Leggi anche

Ultimo aggiornamento 2021-07-27 at 13:11 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API