I più famosi libri di Agnes Heller di sempre

La Rivista dei Libri ha elaborato per voi la selezione aggiornata dei più famosi libri di Agnes Heller di sempre.

Questa classifica si basa sui libri di Agnes Heller più venduti sul mercato nell’ ultimo mese.

🏆Migliori libri di libri di Agnes Heller: classifica dei più venduti

La verità in politica

La verità in politica
2 Recensioni

  • Heller, Ágnes (Author)

Orbanismo

Orbanismo
2 Recensioni

  • Heller, Ágnes (Author)

Dubitare fa bene?

Dubitare fa bene?
2 Recensioni

  • Heller, Ágnes (Author)

Gesù l'ebreo

Gesù l'ebreo
1 Recensioni

  • Heller, Ágnes (Author)

Il potere della vergogna: Saggi sulla razionalità

Il potere della vergogna: Saggi sulla razionalità

  • Heller, Ágnes (Author)

🏷️💲Libri di Agnes Heller in promozione

Libri di Agnes Heller in promozione:

Il potere della vergogna: Saggi sulla razionalità

Il potere della vergogna: Saggi sulla razionalità

  • Heller, Ágnes (Author)

Gesù l'ebreo

Gesù l'ebreo
1 Recensioni

  • Heller, Ágnes (Author)

Orbanismo

Orbanismo
2 Recensioni

  • Heller, Ágnes (Author)

🥇Miglior libro di Agnes Heller

Selezionare il Miglior libro di Agnes Heller può essere più complicato di quanto apparia. Nonostante ciò, in base al nostro giudizio abbiamo selezionato quello che per il nostro punto di vista Orbanismo al prezzo di 4,99 EUR è il migliore libro di Agnes Heller disponibile online:

Votazione finale: 4.5

Il migliore
Orbanismo
2 Recensioni

Orbanismo

  • Heller, Ágnes (Author)

Ci auguriamo che la nostra selezione vi sia stata utile. Se vi è piaciuta aiutaci pubblicizzando questo articolo sui social.

Scopri i migliori testi grazie alle classifiche de “La Rivista dei Libri”.

Approfondimento su Agnes Heller

Ágnes Heller (Budapest, 12 maggio 1929 – Balatonalmádi, 19 luglio 2019) è stata una filosofa e saggista ungherese.

Nata a Budapest nel 1929, è stata la massima esponente della «Scuola di Budapest», corrente filosofica del marxismo facente parte del cosiddetto “dissenso dei paesi dell’est europeo”, (da non confondere con il dissenso di figure quali Aleksandr Solženicyn) prima del crollo definitivo dei regimi dell’est europeo. Nota in occidente come la teorica dei “bisogni radicali” (intesi come il vero terreno di scontro tra soggettività e potere) e della rivoluzione della vita quotidiana, il suo pensiero è stato molto discusso soprattutto in occidente negli anni ’70 e ’80 e in Italia in particolare con riferimento ai movimenti degli anni ’70.

La Heller e gli altri esponenti della “Scuola di Budapest” fanno risalire l’origine della loro impostazione teorica e pratica a Storia e coscienza di classe (1923) di György Lukács, critica del sapere feticistico fondato sull’idolatria dei “fatti” e dei “dati”, ma anche a un’altra produzione filosofica, sempre degli stessi anni, di Karl Korsch, Marxismo e filosofia: in questi testi si ritrova quella continuità del pensiero da Hegel a Marx che nei marxisti cosiddetti “scientifici” o ortodossi risulta rimossa. Le tematiche privilegiate della ricerca della Heller sono sempre state l’etica, la sessualità, la famiglia nel quadro di un progetto rivoluzionario anticapitalista che muove dalla volontà di superare i rapporti di subordinazione e di dominio.

 

Libri interessanti

Ultimo aggiornamento 2022-01-28 at 04:44 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API